Guida alla corretta installazione


CORRETTA INSTALLAZIONE CON UTENSILI PROFESSIONALI


INDICAZIONI PER UNA CORRETTA INSTALLAZIONE

Per garantire la massima efficienza delle guarnizioni è opportuno installarle correttamente, accertandosi che non si danneggino e che una volta inserite nella loro cava siano disposte uniformemente senza torsioni.
È importante già in fase di progetto prevedere un adeguato sistema di guide, sia per evitare il contatto tra le parti metalliche, che per garantire alle guarnizioni una distribuzione uniforme dei carichi. 

Quelli che seguono sono una serie di punti ai quali ci si deve attenere per un corretto montaggio:
- Analizzare e considerare in fase progettuale la compatibilità con il fluido e i cicli di lavoro, per selezionare il profilo e i materiali più adatti.
- Curare i giochi sugli accoppiamenti, cercando di mantenerli contenuti il più possibile. In caso di pressioni molto elevate con conseguenti dilatazioni delle parti meccaniche prevedere anelli di sostegno e Back up ring per le guarnizioni.
- Prevedere raggi sia sul fondo delle cave che sugli spigoli degli spallamenti. Eliminare gli spigoli vivi, arrotondando anche il filo di raccordo con le parti cilindriche. Prevedere ampi e dolci smussi d’invito per imboccare al meglio le tenute.
- Attenersi alle raccomandazioni circa i gradi di lavorazione e le tolleranze prescritte per le sedi. Si deve assolutamente evitare durante il montaggio il passaggio delle guarnizioni su filettature o fori. Predisporre attrezzature per il montaggio. Non avvalersi di strumenti e utensili appuntiti e taglienti che possono danneggiare irrimediabilmente le guarnizioni. Riscaldare la guarnizione con olio caldo o aria calda al montaggio se i rapporti dimensionali o i materiali appaiono rigidi. Ingrassare con Grasso tipo 4 ,le tenute prima dell’inserimento in sede. Per le guarnizioni a semplice effetto o quelle non simmetriche accertarsi di montarle correttamente con il lato di tenuta disposto verso la pressione. Tutta l’aria del circuito deve essere rimossa prima dell’avviamento.

Scopri di più: